Mauro Lacqua: “Arte come guarigione dell’anima”.

Mauro Lacqua ci regala una straordinaria intervista che ci accompagna lungo i sentieri che hanno visto crescere e maturare un grande artista
Parlaci un po’ di te, chi sei, che studi hai fatto e di cosa ti occupi?

Non amo considerarmi un artista, sono semplicemente un uomo capace di trasporre le proprie emozioni in forme e colori, e quando questo non è sufficiente, allora uso le parole e scrivo.

Racconta come hai scoperto questa passione per l’arte in te e come hai deciso di avvicinarti ad essa?

Da piccolo, a dieci anni ho avuto la fortuna di incontrare Mimmo Canonico. Per due estati, durante le mie vacanze estive, ho frequentato i suoi corsi, quasi tutti i giorni con altri bambini ci portava tra le montagne della valle Antigorio e ci insegnava a disegnare dal vero, ricordo le sue parole: “disegnate quello che sentite, non quello che vedete”, avevo dieci anni, non capivo troppo il senso di quelle parole, ma sono rimaste in me come un marchio. Durante queste mie vacanze estive ho imparato a disegnare e a dipingere a olio. Ho proseguito da autodidatta fino a quando ho sentito la necessità di approfondire ulteriormente gli studi e ho frequentato la civica scuola di arti visive di Pavia AR.VI.MA. Qui, ho avuto la fortuna di incontrare Monica Anselmi, i suoi preziosi insegnamenti mi hanno portato a liberarmi della paura del giudizio degli altri.

 

Mauro Lacqua: “Arte come guarigione dell’anima”.
Kintsugi by Mauro Lacqua

La sensazione provata è stata unica, un vero punto di non ritorno, un giorno sul legno nudo disegno la mia onda spumeggiante che ricopro applicando garze intrise di cemento e colla, il cuore prende a correre come tutte le volte che mi trovo a fare una nuova esperienza, con la spatola stendo le garze cercando di seguire il movimento dell’acqua, alla fine quando tutto il legno è stato ricoperto provo una sensazione di godimento infinita come quando da piccolo dalla dispensa prendevo il vasetto di nutella e a cucchiaiate ne mangiavo fino a saziarmi. La mia nutellata incredibile, per tre ore, ho lavorato senza pensare al risultato, ma solo per il gusto di fare.

In due parole esprimi il concetto dell’arte: che cos’è l’arte?

Posso dirti che cosa rappresenta l’arte per me. La mia vita artistica procede di pari passo alla mia vita, mi spiego meglio; tutta la produzione degli ultimi anni è finalizzata a guarire le mie ferite, arte come guarigione dell’anima. Non voglio scendere ora in particolari ma posso dire con certezza che, un giorno se non avessi avuto i colori e non avessi iniziato a dipingere senza più fermarmi, probabilmente, mi sarei potuto perdere o peggio ancora vivere senza ricucire e rimarginare le mie profonde ferite interiori.

Quali sono i generi che preferisci

Adoro il figurativo e il materico.

C’è un artista in particolare, che sia esso un musicista o uno scultore o altro, dal quale ti è capitato di trarre ispirazione?

Claude Monet, Edward Hopper, Giorgia O’Keeffe, Ennio Morricone, Michael Nyman

Come nasce un’idea, da cosa trai ispirazione

Sono costantemente ispirato, è la vita che mi ispira di continuo.

Tra i tuoi lavori, qual è quello preferito in assoluto?

E’ sempre il primo di una nuova serie a cui inizio a lavorare

Che consiglio ti sentiresti di dare a quelli che iniziano?

Di trovare la forza di farlo indipendentemente dal giudizio degli altri, di farlo semplicemente per il proprio piacere.

In che modo, secondo te, l’arte potrà migliorare la società e il vivere civile?

In nessun modo, già oggi vediamo esporre in luoghi prestigiosi persone prive di talento e alquanto mediocri. Solo il tempo potrà dirci quale sarà stato il contributo, dell’arte contemporanea oggi, nella nostra società.

Qual è il messaggio che vuoi dare attraverso la tua arte?

L’atto creativo è Divino ed è compito dell’uomo comunicarne la grandezza.  Mauro Lacqua

Dove trovo notizie di Mauro Lacqua
Mauro Lacqua: “Arte come guarigione dell’anima”.
Mauro Lacqua

Sito Web | Facebook | Instagram

In copertina all’ articolo “Giulia” by Mauro Lacqua 

La tecnica dei quadri è: Dipinto a mano con grigi lunari su retro di vetro.

Raffaella Cristiano

Blogger, Webwriter, Social Media Manager, Digital PR. Mi occupo di comunicazione digitale. Ufficio Stampa per Artisti Contemporanei. Ho quasi sempre un mio punto di vista. Mi entusiasmano le idee geniali, la creatività e le cose fuori dal comune, adoro uscire dagli schemi e gioisco quando un artista lo fa creando un capolavoro. Crea con me la tua strategia per vendere online.
Linkedin

Lascia un commento