‘Epifanie’ al Castel Dell’Ovo di Napoli dal 29 Aprile

 ‘Epifanie’  la mostra-installazione, è il risultato della prima  edizione del “laboratorio irregolare” di Antonio Biasucci. E’ stata inaugurata il 29 Aprile al Castel dell’ Ovo di Napoli 

Oggi vi parlerò di una mostra di cui già vi avevo accennato  un mese fa, quando con il mio articolo vi rivolgevo  il mio appello che  vi invitava a partecipare, con una donazione affinché.  otto artisti, otto fotografi, per l’appunto, cercavano di realizzare il loro sogno, facendo una mostra all’interno del Castel dell’Ovo di Napoli.
Ebbene,  ci sono riusciti, hanno raccolto la somma necessaria  e ora,  non aspettano che la vostra visita e i vostri commenti, perciò accorrete numerosi  sicuramente vivrete un’esperienza particolare sia per il luogo scelto, infatti la mostra si svolge all’interno delle prigioni del Castel dell’ Ovo, già suggestive di per se, sia per i contenuti.

Che cos’è Epifanie?

Epifanie, la mostra-installazione, è il risultato della prima  edizione del “laboratorio irregolare” di Antonio Biasucci  E’ stata inaugurata il 29 Aprile, per presentare, fino al 2 Giugno 2014, il portfolio degli otto giovani protagonisti di LAB, per un totale di  oltre 150 fotografie
Gli otto protagonisti sono Ilaria Abbiento, Fulvio Ambrosio, Chiara Arturo, Giuliana Calomino, Cristina Cusani, Susi D’urzo, Luigi Grassi e Claudia Mozzillo.

LAB

Hanno seguito per circa due anni, nello studio dell’artista e fotografo  napoletano Antonio Biasucci,  e gratuitamente, un laboratorio e un percorso artistico che li ha portati a maturare e a saper riconoscere l’essenza della fotografia, a distinguere “il fondamentale dall’effimero” come ha affermato lo stesso artista, stimolo sviluppatosi autonomamente in ognuno di loro attraverso una ricerca interiore e personale.

Epifanie al Castel Dell’ Ovo di Napoli dal 29 Aprile
Antonio Biasucci by Augusto de Luca fotografo

“Prendi un oggetto banale, guardalo con gli occhi della tua coscienza, del tuo io interiore e, all’improvviso, avrai una rivelazione.”

E’ così che nascono le “Epifanie”

Questi 8 ragazzi hanno saputo scatenare l’immaginazione interiore immortalando cose, che vediamo tutti i giorni e che per noi non hanno nessun significato, finché, non  interviene la rivelazione interiore, che fa propria la scena, e le da un significato. I nostri occhi  non vedranno più le cose con gli occhi di prima,  le foto stravolgendo tutti gli scenari, fino ad allora immobili e spenti,  vengono a scuotere gli animi e a dirci di aprire gli occhi, perché oltre c’è dell’altro, non bisogna fermarsi all’apparenza, ma cercare i significati più profondi dell’esistenza.

La visione di queste foto vi farà vivere l’esperienza dell’intuizione improvvisa, le esperienze sepolte nella memoria affioriranno riportando in superfice, l’idea, i pensieri sepolti, e tutte le emozioni che erano sepolte con essi.

Raffaella Cristiano

Blogger, Webwriter, Social Media Manager, Digital PR. Mi occupo di comunicazione digitale. Ufficio Stampa per Artisti Contemporanei. Ho quasi sempre un mio punto di vista. Mi entusiasmano le idee geniali, la creatività e le cose fuori dal comune, adoro uscire dagli schemi e gioisco quando un artista lo fa creando un capolavoro. Crea con me la tua strategia per vendere online.
Linkedin

Lascia un commento